Presentazione del Cencio – Piazza Vittorio Veneto

Piazza Vittorio Veneto era, in antico, la Piazza Maggiore.
Era il cuore del castello medievale. Costituiva la separazione
del potere politico (la Rocca) da quello religioso (Poggio Salamartano).
Vi si respira la storia. Oggi è giudicata tra le dieci piazze
più belle della Toscana.

La Tratta – Piazza Montanelli

Da Piazza d’Arme, per gli eserciti di passaggio,
a “palcoscenico” della vita del capoluogo.
Vita politica, culturale, folcloristica. Luogo d’aggregazione,
in attesa di diventare “salotto buono” con
la sua sistemazione urbanistica e l’apertura del Nuovo Teatro Pacini.

Iscrizione dei Fantini – Parco Corsini

Polmone verde del centro storico, racconta – con le sue vestigia –
vite di uomini ed eventi che fecero di Fucecchio
luogo ambito e tra i più importanti della valle dell’Arno.
Vi ebbero mano i Medici e i Corsini, per fare dei nomi.
E oggi si presenta luogo in cui puoi assaporare certe atmosfere
e ascoltare il silenzio.

Palio – Buca D’Andrea

In principio fu campi, poi una cava per la vicina fornace dei mattoni,
gestita dalla famiglia D’Andrea, facilmente alluvionabile dalle piene d’Arno.
Con la chiusura della fornace, conobbe anni d’abbandono e altro utilizzo.
La rinascita del Palio ha permesso il suo recupero
da parte del Comune (che ne è proprietario), portato avanti negli anni.
Ora è luogo unico. Consente lo svolgimento della corsa,
lontani dai rischi che presentano strade e piazze ricoperte di tufo,
e di manifestazioni popolari. E’ anche luogo di svago per i giovani e non,
grazie alle attrezzature sportive esistenti.